A Ginevra ecco LaFerrari, prima Ferrari ibrida

1
2890

Non risolverà il problema della mobilità urbana o delle emissioni di CO2, ma LaFerrari presentata a Ginevra impressiona per la linea estrema e per il powertrain ibrido da quasi 1000 Cv

963 cavalli: tanta la potenza a disposizione della LaFerrari, nuova estrema ed entusiasmante vettura creata a Maranello e destinata a rivoluzionare ancora una volta l’olimpo delle sportive. La produzione è limitata a 499 esemplari, ma contenuti tecnici potranno essere applicati nelle GT del futuro

Cuore della vettura è il sistema ibrido Hy-Kers, derivato dalla Formula 1 e ottenuto dall’accoppiamento di un motore termico e uno elettrico. Il 12 cilindri da 6,2 litri per 800 Cv è abbinato a un motore elettrico da 163 Cv collocato a valle del cambio, in modo da erogare complessivamente oltre 960 Cv.

Grazie alla presenza del motore elettrico, il 12 cilindri ha potuto essere “liberato” verso gli alti regimi tanto da erogare la massima potenza a 9.000 giri e la coppia massima a ben 6.750. Il sistema ibrido è complessivamente accreditato di oltre 900 Nm, parte dei quali erogabile senza il minimo ritardo e già dai bassi regimi grazie al contributo proveniente dal motore elettrico che eroga istantaneamente e fin da 0 giri la sua coppia.

Prestazioni impressionanti, con 350 km/h di velocità di punta, meno di 3 secondi per arrivare a 100 km/h, meno di 7 per toccare i 200 e circa 15 per arrivare a 300 km/h. Il tutto con emissioni nel ciclo combinato di soli 330 g/km.

Per l’immagazzinamento dell’energia elettrica sono presenti batterie al litio composte da 120 celle suddivise in 8 moduli, e vengono ricaricate durante le frenate e in tutte le condizioni in cui il motore termico produce coppia in eccesso, come durante la percorrenza di una curva.

LaFerrari non può viaggiare in modalità 100% elettrica, ma la casa non esclude future applicaizoni del sistema in cui sia possibile tale modalità di marcia. In fase di sperimentazione, consentendo la modalità di marcia elettrica, LaFerrari ha emesso “solo” 220 g/km di CO2.

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here