Chrysler Pacifica Hybrid, la base per le auto ibride di Alfa e Maserati

1
3859

È da poco entrata in produzione nello stabilimento canadese di Windsor la versione ibrida plug-in della Chrysler Pacifica che, con la Fiat 500e full-electric, è finora l’unica proposta del gruppo FCA per quanto riguarda le propulsioni alternative.

Lo schema della Chrysler Pacifica ibrida plug-in

Il powertrain della Chrysler Pacifica Hybrid si basa sul V6 Pentastar a benzina da 3,6 litri qui a ciclo Atkinson, abbinato a un motore elettrico. La trasmissione a variazione continua Eflite è inedita e basata su un motore elettrico in grado di funzionare sia come generatore sia come gruppo di propulsione durante la marcia in elettrico.

Il pacco batterie agli ioni di Litio è costituito da 96 celle collocate sotto la seconda fila di sedili di capacità complessiva pari a 16 kWh. L’autonomia in modalità elettrica è di 53 chilometri, su oltre 900 chilometri di autonomia complessiva misurata secondo gli standard statunitensi.

La base ibrida sarà utilizzata sui Suv Maserati e Alfa

Lo schema della Chrysler Pacifica Hybrid servirà molto probabilmente da base per l’ibridizzazione dei due suv medio – superiori recentemente presentati da FCA, ovvero l’Alfa Romeo Stelvio e la Maserati Levante.

La trazione, che è anteriore sulla Chrysler Pacifica, dovrà sicuramente prevedere la variante integrale. Le versioni ibride delle due Suv dovrebbero arrivare sul mercato entro la fine di questo decennio, magari in occasione del restyling di metà carriera previsto nel 2018-2019 per la Maserati e nel 2020-2021 per l’Alfa Romeo.

Nulla si sa invece per ora ufficialmente del motore termico che equipaggerà le due vetture. Per quanto riguarda Maserati è molto probabile V6 che già equipaggia Levante e Ghibli, mentre per Alfa Romeo è ancora prematuro parlarne.

Un layout meccanico che la Levante condividerà anche con Ghibli e Quattroporte, anch’esse destinate ad arricchirsi di una variante ibrida plug-in entro la fine del decennio in corso.

Ma all’inizio di gennaio c’è il Ces, la più grande fiera dell’elettronica al mondo, e Fca ha annunciato la presentazione di un prodotto, probabilmente elettrico e a guida autonoma, che porterà finalmente anche Fiat a lanciarsi concretamente in questo settore, torneremo con un prossimo articolo dedicato ai piani di Fca nel futuro della mobilità.

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here