Da ABB le prime colonnine di ricarica rapida DC a 150 kW in California

L'operatore evGo ha scelto le colonnine di ricarica rapida di ABB capaci di erogare 150 kW per un progetto pilota in California

0
639

L’operatore EVgo ha scelto colonnine ABB per espandere e potenziare in California la sua rete di punti di ricarica a corrente continua, forte già oggi di 900 unità.

Ma adesso si pongono le basi per un salto di qualità dato che la potenza delle nuove colonnine parte da 150 kW, con la possibilità già prevista di raggiungere i 350 kW, come nel progetto europeo, grazie a un upgrade non meglio precisato (ad esempio ci interesserebbe capire se il raffreddamento a liquido dei cavi, che attualmente si ritiene necessario per supportare lo step superiore di potenza e su cui da anni esistono brevetti di Tesla (2014) e di Sumitomo (1996), è già presente nel modello 150 kW o se faccia parte dell’upgrade).

Colonnine rapide per rifornimenti più rapidi

L’importanza di avere colonnine a 150-350 kW sul territorio americano è evidente se si considera che le colonnine pubbliche ad alta velocità presenti finora non andavano oltre i 50 kW, il che significava che per ogni minuto di ricarica l’auto guadagnava solo 5 km circa di autonomia.

Invece con ricarica a 350 kW si potrà arrivare a oltre 30 km di autonomia per minuto di ricarica. Sempre lontani dai circa 500 km di autonomia per minuto di rifornimento di una termica a gasolio, ma pur sempre un passo avanti.

Installazione pilota per studiare gli standard di ricarica rapidi

Il primo esemplare è stato installato a Fremont, California, e pur trovandosi nel più frequentato punto di ricarica rapida degli Stati Uniti, non verrà aperto al pubblico. EVgo dichiara che lo userà per studiare gli standard d’installazione, gli impatti sulla rete elettrica e l’ottenimento dei permessi, oltre a farne una piattaforma dimostrativa per certificazioni e altri scopi.

Il connettore usato, come nel progetto europeo, è il J1772, ossia il CCS Combo di nostra conoscenza.

Share

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here