Da Bmw le App per ottimizzare l’uso delle stazioni di ricarica dei veicoli elettrici

0
570

Nuove vie per sfruttare al meglio l’infrastruttura elettrica, grazie a un’App per smartphone sviluppata grazie a un concorso sponsorizzato da Bmw

Dal 27 al 29 aprile presso il Technology Office di BMW a Mountain View, California, si è svolta la “Sustainability Hackaton“, un evento per sviluppatori software con l’obiettivo di facilitare lo scambio di idee nel settore della mobilità elettrica e della sostenibilità ambientale. Non a caso, accanto a BMW, co-sponsor dell’iniziativa erano DriveNow e ChargePoint, due società attive nel campo del car sharing.

Agli 80 programmatori intervenuti il compito di presentare delle applicazioni per smartphone originali, in diverse categorie di concorso. Il montepremi totale di 3.000 dollari ha premiato le realizzazioni più pratiche e creative, scelte fra un totale di 15 progetti.

Il problema affrontato dall’applicazione vincente, EV Ping, è stato quello dell’utilizzo ottimale delle stazioni di ricarica per veicoli elettrici. Generalmente un unico veicolo viene collegato a una stazione per diverse ore (classico esempio la sosta nel parcheggio aziendale per tutta la durata della giornata lavorativa), per una durata probabilmente maggiore del necessario (questo sarà sempre più vero con il diffondersi dell’infrastruttura di ricarica veloce a corrente continua).

Sarebbero quindi immaginabili schemi di condivisione che consentano di aumentare il numero di veicoli ricaricabili con lo stesso numero di colonnine. L’app vincitrice pensava proprio a questo, mettendo in comunicazione i proprietari delle auto elettriche per aiutarli a sfruttare meglio le postazioni di ricarica attraverso turni e gestione delle priorità.

 

Share

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here