Il futuro della mobilità secondo Elon Musk: Hyperloop e tunnel sotterranei

Con The Boring Company Elon Musk vuole esplorare il futuro della mobilità, che sarà dentro a un tubo o sottoterra, ma sempre in guida autonoma

0
1471

Nel suo discorso al Ted2017, Elon Musk ha anche parlato, con sagace gioco di parole di The Boring Company, letteralmente “l’azienda perforante” facendo riferimento alle talpe escavatrici, ma anche “noiosa”, probabilmente rispetto agli altri settori in cui si muove Musk. Una nuova iniziativa che il vulcanico imprenditore statunitense sta progettando per costruire sistemi di trasporto del futuro, utilizzando tunnel.

Accanto al sistema Hyperloop, con cui apposite capsule per trasporto passeggeri o merci viaggerebbero a velocità supersoniche in tubazioni sotto un parziale vuoto d’aria, spinte da acceleratori lineari elettromagnetici a induzione, nel futuro della mobilità Elon Musk vede anche delle reti tridimensionali di tunnel sotterranei.

I tunnel sotterranei tridimensionali per far muovere le auto

Tridimensionali perché le reti saranno disposte su numerosi livelli (nelle zone a maggior densità di traffico Musk pensa a una rete che potrebbe spingersi in profondità tanto quanto i grattacieli nella stessa area sono alti sopra il terreno) e quindi in grado di gestire incroci non bloccanti di flussi in parecchie direzioni diverse, senza il limite di due o tre livelli al massimo che solitamente caratterizza le infrastrutture tradizionali al di sopra del suolo.

Lungo le strade superficiali delle apposite piazzole accoglierebbero le auto intenzionate ad accedere al tunnel; un ascensore farebbe poi scendere la piazzola al livello opportuno e l’auto verrebbe a trovarsi sopra una sorta di “pattino” che prenderebbe a muoversi lungo il tunnel a velocità dell’ordine di 200 km/h (anche se Musk ha precisato che non ci sarebbero limiti di velocità).

Per quanto riguarda i costi, Musk osserva che un’estensione della metropolitana di Los Angeles, recentemente completata per un tratto di poco più di 2 miglia, è costata circa 2 miliardi di dollari, ossia quasi 1 miliardo per miglio, e, ha osservato, non è precisamente la metropolitana più utile al mondo.

Più economico che costruire una metropolitana

Musk punta a un miglioramento di un fattore 10 nel costo per miglio della realizzazione di tunnel. Come? innanzitutto riducendo di un fattore 2 (a 26-28 piedi) il diametro dello scavo, largo abbastanza per una singola corsia, servizi di emergenza, accessi di soccorso e ventilazione. Quindi l’area cala di un fattore 4. Un altro fattore 2 è atteso dalla riprogettazione delle talpe utilizzate, affinché possano scavare e posare la parete di rinforzo insieme, avanzando in modo continuativo, anziché alternare le due attività con continue soste e avanzando solo a intermittenza.

Infine, l’utilizzo delle talpe a piena velocità, il più possibile prossime ai loro limiti di potenza e di temperatura sopportabile, dovrebbe dare un ulteriore fattore 2, se non addirittura 4 o 5, di miglioramento. Tutto ciò combinato dovrebbe assicurare un vantaggio superiore a un ordine di grandezza nella riduzione di costo lineare per la costruzione di tunnel.

Ma, ha chiesto l’intervistatore, perché si pensa a tunnel sotterranei e non ad automobili volanti, per esempio? Musk risponde sornione che non ha niente contrario sulle cose che volano, dato che realizza anche quelle (l’allusione è a SpaceX e al lanciatore riutilizzabile Falcon 9), ma le auto volanti sarebbero rumorose, produrrebbero un intenso spostamento d’aria e in generale la gente tenderebbe a preoccuparsi se avesse tante auto in circolazione sopra la propria testa.

Con Hyperloop si viaggia più veloci del più veloce treno AV

E Hyperloop? Musk risponde che è stato costruito un tratto sperimentale di circa 1 miglio, che sarà la camera a vuoto più grande del mondo dopo l’LHC del CERN (aggiungiamo che quasi certamente non avrà un vuoto altrettanto spinto). Si stanno conducendo prove per verificare a quale velocità si riesca a spingere la capsula, per ora senza trasportare nulla. Sarebbe già possibile superare la velocità del più rapido treno AV al mondo, nonostante il tratto sperimentale sia così breve.

Per quanto riguarda la resistenza che dovrebbe avere il tubo per Hyperloop, Musk osserva che è cosa del tutto normale realizzare gallerie in grado di resistere alla pressione della falda freatica, e per questo devono resistere a una pressione di 6-7 atmosfere. Perché un tubo a vuoto possa resistere alla pressione dell’aria invece è sufficiente una resistenza a 1 atmosfera. Quindi non c’è da sviluppare una nuova tecnologia.

Quanto potrebbero essere lunghi i tratti di Hyperloop? Musk cita come possibile esempio la tratta tra Washington DC e New York che potrebbe essere completamente in sotterranea. Scavando sufficientemente in profondità, poi, la popolazione residente non si accorgerebbe nemmeno dell’esistenza del tunnel. Una profondità sufficiente per questo dovrebbe essere una distanza pari a due o tre diametri di tunnel.

The Boring Company vale il 3% del tempo di Elon Musk 😉

L’azienda fondata da Musk per tutte le iniziative sotterranee, come dicevamo all’inizio, si chiama, con sagace gioco di parole, The Boring Company, a cui il fondatore dichiara di dedicare attualmente solo il 2%-3% del proprio tempo.

Musk ritiene comunque importante l’iniziativa, perché con l’avvento delle auto a guida autonoma, col tempo diventerà talmente comodo ed economico per tutti effettuare spostamenti in auto che gli autobus passeranno di moda e il traffico, di fatto, aumenterà. Quindi serviranno soluzioni per mitigare questo trend.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here