Se mancano le colonnine, un carrello aumenta l’autonomia dell’auto elettrica

1
6836

Per sopperire alla mancanza di punti di ricarica e per affrontare lunghi viaggi una società francese propone un caricatore portatile, range extender. Un po’ ingombrante, ma…

L’idea è banale anche se non comodissima. Per ovviare ai limiti delle batterie delle auto elettriche, soprattutto se si devono affrontare viaggi medio lunghi, basta portarsi dietro un caricabatterie che permetta di aumentare l’autonomia del veicolo. La proposta è della società francese Tender Ep che, secondo quanto racconta Autobloggreen, sta ultimando lo sviluppo di un sistema di ricarica innovativo che sopperisce alla mancanza di colonnine ricaricando l’auto quando è in marcia.

Il concetto è dotare l’auto di un range extender, un po’ come succede sulle auto Erev, che viaggiano con motore elettrico e per caricare la batteria utilizzano uno termico, come nel caso di Chevrolet Volt e Opel Ampera.

Il range-extender che si attacca all’auto come un normale rimorchio, è stato ideato da Jean-Baptiste Segard, laureato presso l’Ecole Polytechnique Fédérale de Lausanne e fondatore della Tender Ep. Segard, riprendendo l’idea già presa in considerazione da alcune case automobilistiche, ha rispolverato il sistema costruendo un generatore di energia portatile, derivato da un gruppo elettrogeno commerciale, che è stato installato su un carrello e adattato all’utilizzo delle auto.

Si tratta di una sorta di rifornimento continuo effettuato da un carrello appendice, che è possibile acquistare o noleggiare, del peso di circa duecento chilogrammi equipaggiato con un motore da 600 cc derivato da quello della Tata Nano. Quando l’auto è in marcia il generatore inizia a produrre energia solo al momento in cui riceve un segnale dalle batterie che hanno raggiunto un segnale di ‘bassa carica’.

Il sistema può generare fino a 22 kW di potenza durante il ciclo di ricarica, andando anche a 130 km/h. L’azienda francese sta anche sviluppando un altro sistema più potente, azionato da un motore di 900 cc, in grado di erogare fino a 35 kW. A seconda del veicolo trainante e delle prestazioni richieste, il Tender Ep può raggiungere, utilizzando il sistema di ricarica in movimento, l’autonomia totale di circa 600-800 km.

Dopo una breve sosta di rifornimento si potrà ripartire e utilizzare ancora una volta l’intera autonomia disponibile. Il problema è che non tutti i veicoli elettrici possono essere ricaricati in movimento.
Per questo la società francese sta cercando di sviluppare una soluzione “universale” del prodotto che dovrebbe arrivare sul mercato nel 2015.

Apparentemente può sembrare una soluzione complessa, anche perchè richiede l’installazione di un gancio sulla vettura con tutte le complicazioni burocratiche connesse all’omologazione, ma in realtà chi è già abituato a queste soluzioni può pensare ai normali carrelli appendice, usati per aumentare la capacità di carico delle vetture o per trasportare tende o attrezzature sportive, attrezzato anche con il generatore di corrente per la ricarica “in marcia” proposta dalla Tender Ep. 

Questa mailing list usa Mailchimp. Iscrivendoti ad una o più liste, contestualmente dichiari di aderire ai suoi principi di privacy e ai termini d'uso.

In ottemperanza al GDPR, Regolamento UE 2016/675 sui dati personali, ti garantiamo che i tuoi dati saranno usati esclusivamente per l’invio di newsletter e inviti alle nostre attività e non verranno condivisi con terze parti.

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here