Il 20 di febbraio data cruciale per la produzione della Tesla Model 3

Fabbrica di Fremont ferma per una settimana per organizzare la catena di montaggio della Tesla Model 3

1
2450

Sta per entrare in una fase cruciale la storia di Tesla, che prepara la produzione della Model 3, l’auto elettrica per quasi tutti, che entrerà in produzione dal prossimo luglio. Ma già dal prossimo 20 febbraio si inizierà a lavorare sui primi esemplari di preproduzione.

Questa settimana infatti l’impianto californiano di Fremont, che ospita la produzione della Model S e Model X sarà messo in pausa, per poter permettere l’organizzazione della catena di montaggio della Model 3, con la produzione dei primi esemplari di test.

Obiettivo la produzione di 500.000 auto all’anno, ma la strada è lunga

Una data importante il 20 febbraio con la scommessa più grande di Elon Musk che vuole arrivare a produrre 500.000 auto all’anno dal 2018, un obiettivo ambizioso se si pensa che è 5 volte più alto dell’attuale capacità di Tesla.

Strada non certo semplice in quanto da ambiziosa startup innovativa, Tesla dovrà dimostrare di saper competere con i colossi automotive che, con relativa calma, stanno iniziando a guardare al mercato delle auto elettriche.

Tesla dovrà iniziare fare i conti con i fornitori, non sempre puntuali sulle consegne e con i lavoratori che, con un salario orario inferiore ai corrispettivi colleghi americani, stanno portando avanti delle rivendicazioni sindacali suscitando diverse polemiche tra la casa californiana e Uaw, il sindacato metalmeccanico statunitense.

Intanto le prenotazioni, con acconto di 1.000 dollari, per la Model 3 sono arrivate a 373.000, un tesoretto che Tesla dovrà essere capace di non disperdere.

Foto di apertura: Tesla Robot Dance by Robert Juvetson

Share

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here