A fuoco la cinese Byd e6 dopo un incidente. Rischio Litio per le elettriche?

0

La Casa costruttice aveva dichiarato che le batterie Byd non sarebbero esplose nemmeno se gettate nel fuoco. Ma siamo sicuri che non siano proprio le batterie a provocare il fuoco? Vediamo cosa è successo in un incidente in Cina

Un tragico incidente come ne capitano purtroppo tanti, troppi, sulle strade di tutto il mondo. Una supersportiva guidata da un ubriaco perde il controllo e urta altre due auto, una delle quali, un taxi elettrico Byd e6, finisce contro un albero e prende fuoco provocando la morte degli occupanti intrappolati a bordo.

Quel che c’è di insolito nell’accaduto è il fatto che, delle due vetture urtate, proprio quella che ha preso fuoco è una elettrica pura. Niente benzina, gasolio o metano a bordo: solo una batteria al Litio-Ferro-Fosfato.

Questa tecnologia è considerata più sicura di quella delle comuni batterie al Litio-Manganese o al Litio-Cobalto (spesso chiamate Litio-Ioni o Litio-Polimeri) sotto l’aspetto della pericolosa liberazione di ossigeno in caso di superamento dei limiti di funzionamento nominali (corrente o temperatura eccessive). Altri vantaggi includono l’elevato numero di cicli di vita sopportabili, l’efficienza di carica, l’elevata corrente allo spunto, l’ottima densità di potenza e la buona densità di energia, nonchè il basso impatto ambientale grazie all’impiego di elementi di comune reperibilità.

Il Ceo della Byd aveva contribuito a consolidare l’immagine di una tecnologia di batteria ultrasicura, dichiarando che nemmeno se gettate nel fuoco queste batterie sarebbero esplose.

Ma allora perchè è potuto succedere che il taxi elettrico Byd e6, uno dei ben 400 in circolazione nella città cinese di Shenzhen, si sia incendiato per l’impatto? E’ quello che le indagini tecniche dovranno cercare di chiarire.

Di sicuro vi è che non basta che le batterie al litio non esplodano se gettate nel fuoco: è anche necessario che non prendano fuoco se sottoposte a un urto violento.


Questa mailing list usa Mailchimp. Iscrivendoti ad una o più liste, contestualmente dichiari di aderire ai suoi principi di privacy e ai termini d'uso.

In ottemperanza al Gdpr, Regolamento UE 2016/675 sui dati personali, ti garantiamo che i tuoi dati saranno usati esclusivamente per l’invio di newsletter e inviti alle nostre attività e non verranno condivisi con terze parti.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here