Auto green? Sì se lo sono i suoi materiali

0
886

L’importanza di costruire auto con materiali riciclabili, biologici e naturali: ne parla Marco Cappellini il 26 settembre a Designed in Green a Torino

Marco Capellini è il CEO di Matrec, la banca dati di materiali sostenibili. In una recente intervista Capellini affronta il tema di quanto sia rilevante, ai fini della compatibilità ambientale di un’auto, il complesso di materiali e sostanze utilizzati per la sua produzione. Del resto, le stesse normative europee sono pensate per orientare i costruttori a tener conto dell’impatto ambientale complessivo della vettura su tutto il suo ciclo di vita, senza limitarsi ai consumi di energia per farla marciare.

Così, oltre alla “tradizionale” preoccupazione per la resistenza dei materiali o la loro trattabilità ed economicità nei processi industriali, o ancora del loro impatto su consumi ed emissioni, è in continua crescita l’attenzione all’uso di materiali riciclabili, biologici e naturali, alla loro durabilità e sostenibilità.

Come è facile immaginare non esiste un unico materiale sostenibile adatto per la realizzazione di gran parte dell’auto e in grado da solo, per la sua semplice adozione, di migliorare drasticamente la sua impronta ambientale di ciclo di vita. Si deve piuttosto prestare attenzione alla rinnovabilità dei materiali utilizzati, tenuto conto della vita utile del prodotto: in soldoni, quanto tempo occorre perchè i materiali consumati per la realizzazione dell’auto possano rigenerarsi?

Al di là dei materiali a cui comunemente si pensa come sostituti di acciaio e alluminio, come i compositi o le fibre di carbonio, notevoli passi avanti si sono fatti per quanto riguarda le prestazioni proprio dei materiali naturali.

Capellini sarà uno dei relatori di Designed In Green, in programma il 26 settembre prossimo a Torino nell’ambito di Green Cars Forum.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here