Bmw a Los Angeles svela il concept coupé elettrico i3

0

Anche un coupè nella Serie i di Bmw, la gamma di auto elettriche che vedremo sul mercato nel corso del 2013

Bmw i3 coupé è la nuova proposta completamente elettrica che il produttore tedesco sta per presentare al Salone di Los Angeles, aperto dal 30 novembre al 6 dicembre. Si amplia così la gamma i full electric di Bmw, che affianca la i3 coupé alla i3 cinque porte e alla supercar ibrida Erev i8.

La linea della Bmw i3 coupé è alleggerita dall’assenza di montanti centrali e presenta un’originale soluzione per il finestrino posteriore. La costruzione della scocca è in plastica rinforzata in fibra di carbonio, mentre prevale l’alluminio nei comparti telaio, propulsore e batterie. Scelte ovviamente orientate a coniugare la necessaria resistenza con la leggerezza richiesta specialmente in un veicolo elettrico per ottimizzare le prestazioni. Anche per i materiali degli arredi interni le soluzioni sono insolite, con uso di lana, fibra di kenaf e pelli sottoposte a conciatura naturale.

Il propulsore elettrico da 170 Cv è sviluppato da Bmw. Ancora non dichiarate la capacità e il peso delle batterie al Litio, mentre l’autonomia sarebbe di circa 160 km. Secondo alcune fonti la vettura dovrebbe essere capace di un’accelerazione 0-100 in meno di 8 secondi e di una velocità di circa 150 km/h (con possibilità di autolimitarla a circa 90 km/h, a seconda del modo di funzionamento scelto, per limitare il dispendio energetico).

Tre i modi di funzionamento previsti: Comfort, Eco pro ed Eco pro+. Rispetto a Comfort, Eco pro ottimizza l’autonomia a spese delle prestazioni e modificando anche il funzionamento del climatizzatore per risparmiare energia; il guadagno è del 20% circa. La modalità più estrema è Eco pro+, in cui si sacrificano ulteriormente i servizi di bordo non essenziali per aumentare il più possibile l’autonomia.

Anche l’autronica di bordo contribuisce ad estendere l’autonomia e ad evitare spiacevoli imprevisti: il navigatore calcola se l’energia rimasta è sufficiente per raggiungere la destinazione impostata e nel farlo tiene conto non solo della topografia ma anche delle condizioni del traffico. La strada che viene proposta, inoltre, è la più adatta a ottimizzare consumi e autonomia; è ovviamente presentata l’ubicazione delle stazioni di ricarica e delle aree di sosta lungo l’itinerario, con supporto per sistemi di prenotazione ove presenti.

Secondo alcune fonti, come optional sarebbe anche offerto un sistema di estensione dell’autonomia (non presente sull’esemplare esposto a Los Angeles) basato su un piccolo motore termico bicilindrico collegato a un alternatore per ricaricare la batteria. Il sistema dovrebbe più che raddoppiare l’autonomia.
Il prezzo dovrebbe essere inferiore ai 40mila euro e il probabile lancio dovrebbe avvenire verso metà 2013.

 


Questa mailing list usa Mailchimp. Iscrivendoti ad una o più liste, contestualmente dichiari di aderire ai suoi principi di privacy e ai termini d'uso.

In ottemperanza al Gdpr, Regolamento UE 2016/675 sui dati personali, ti garantiamo che i tuoi dati saranno usati esclusivamente per l’invio di newsletter e inviti alle nostre attività e non verranno condivisi con terze parti.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here