Cagliari pensa alla mobilità sostenibile ed elettrica

0
1171

Il Comune lancia un progetto per l’installazione di una serie di colonnine in via sperimentale. Un’iniziativa a costo zero per le casse dell’amministrazione

Dopo l’apertura del primo punto vendita dedicato alla mobilità elettrica, Cagliari rinnova il suo impegno con il varo di un progetto per l’installazione delle colonnine per la ricarica. L’amministrazione comunale ha deciso di installarle in alcuni punti della città come per esempio via Scano, al Brotzu, all’aeroporto e in piazza Metteotti. Con l’obiettivo di incrementare l’uso dei mezzi elettrici, ha spiegato il presidente della commissione Trasporti, Guido Portoghese, “l’amministrazione – aggiunge Portoghese – ha deciso di avviare il servizio in via sperimentale e gratuita, attraverso manifestazione di interesse che darà spazio a privati e imprese”.

L’iniziativa sarà a costo zero per l’amministrazione, che dovrà solo mettere a disposizione le aree, mentre i costi di gestione e installazione saranno a carico dell’operatore.

Il progetto prevede l’installazione di una rete di colonnine elettriche che, se realizzate, ad esempio all’interno delle aree adiacenti gli edifici comunali, come auspicato dall’assessore ai Servizi Tecnologici Pierluigi Leo, consentiranno di ricaricare le auto e le biciclette elettriche.

“La mobilità elettrica ha enormi possibilità di sviluppo – prosegue Guido Portoghese – perché permetterà di diminuire le emissioni di gas nocivi in ambito locale e di diminuire l’inquinamento acustico in ambito urbano. Inoltre rappresenta un’occasione di risparmio per gli utenti vista la differenza di costi tra energia elettrica e carburante”.

Tra i criteri che porteranno alla scelta del concessionario si terrà conto della tariffa applicata all’utente e ai servizi offerti all’amministrazione comunale. Tra le iniziative auspicabili vi sono anche la possibilità per le auto elettriche di accedere alle zone a traffico limitato e il parcheggio gratuito nelle strisce blu.

 “All’interno dell’iniziativa sarebbe necessario inserire nella delibera – ha detto l’assessore Leo – la previsione di un rinnovo delle auto del Comune, sostituendo buona parte dei mezzi con le auto elettriche”.

Davide Carta, capogruppo del Pd al Consiglio comunale, ha proposto “la possibilità di inserire tariffe diversificate per le diverse ore della giornata in funzione della produzione di energia elettrica: di mattina infatti si ha un surplus di energia prodotta da fonti rinnovabili” ha concluso il consigliere riferendosi a “fotovoltaico, eolico e altre fonti di energia pulita che potrebbero essere utilizzate per le ricariche delle auto elettriche”.
 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here