Dopo il successo dell’anno scorso, Citytech nel 2014 raddoppia

0
1043

Oltre a Milano il 26-27-28 ottobre (location in corso di definizione), ci sarà anche Roma, nei giorni 10 e 11 giugno (all’Aranciera del Semenzaio in San Sisto)

L’anno scorso Citytech organizzato a Milano è stato davvero interessante, con molti relatori esperti di mobilità sostenibile a 360 gradi, sia per quanto riguarda il mondo della pubblica amministrazione sia per i privati. Tra i tanti, il Ceo di car2go Europe, Thomas Beerman, che ha relazionato sul grande successo del servizio lanciato a Milano nel 2013.

Come media partner di Citytech (sia dell’evento tenutosi nell’ottobre 2013 sia dei due eventi programmati per il 2014) anticipiamo su Greenstart alcuni temi che verranno trattati quest’anno a Roma in giugno e a Milano in ottobre.

In generale, si parlerà dei problemi legati all’inadeguatezza delle infrastrutture del nostro Paese rispetto alle mutate esigenze dei cittadini e all’evoluzione tecnologica che richiede una mobilità sempre più “smart”. Ovviamente in un’ottica propositiva.

Citytech si pone proprio l’obiettivo di indagare, divulgare e condividere possibili soluzioni per questo gap oggettivo, analizzando lo status-quo di servizi in crescita come lo sharing, l’infomobilità, la ciclabilità, la mobilità elettrica e molto altro ancora. Senza mai dimenticare l’importanza dell’interazione con la pubblica amministrazione e le aziende di trasporto pubblico locale. In un certo senso, con la politica.

A Roma verrà presentato il Libro Bianco sulla Mobilità e i Trasporti in Italia, redatto dall’Osservatorio sulla Mobilità e i Trasporti dell’Eurispes e che offre una “fotografia dettagliata della mobilità e del trasporto di persone e merci nelle grandi aree metropolitane”.

A Milano si terrà invece BUStech, un evento in collaborazione con la rivista Autobus, dedicato allo studio delle soluzioni in cantiere per la città meneghina.

Qui, a meno di un anno da Expo 2015, investire nel Tpl sarà obbligatorio anche per l’immagine che l’Italia – e non solo Milano – darà di sé di fronte ai milioni di turisti che parteciperanno. BUStech sarà dunque una vetrina importante per presentare le novità tecnologiche disponibili sul mercato, con il coinvolgimento di costruttori e aziende di componentistica; con la possibilità di fare test su strada, e con convegni a cui parteciperanno anche le istituzioni. 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here