Firenze crede nella mobilità elettrica con la flotta di Renault ZE

1
1847

 

70 veicoli elettrici sono stati consegnati da Renault al Comune di Firenze. Il progetto di mobilità sostenibile è sempre più al centro della giunta del capoluogo toscano

 

Uno schieramento di veicoli elettrici come quello che ha riempito piazza della Signoria a Firenze non è certo facile vederlo nelle città italiane, ma il motivo di questa “invasione” è da ricercarsi nel Comune di Firenze che punta deciso sulla mobilità elettrica, installando nuovi punti di ricarica e apprestandosi a sostituire il parco veicoli a disposizione dell’amministrazione.

Il bando indetto dal Comune è stato vinto da Renault, che ha consegnato nelle mani del sindaco Nardella le chiavi di una flotta di ben 70 esemplari ZE: 53 Twizy, l’originale quadriciclo elettrico adatto alla mobilità cittadina e 17 Kangoo ZE, il furgonetto elettrico utile per il trasporto e per le attività commerciali.

Come potete vedere dalle immagini, il colpo d’occhio era particolarmente suggestivo, non solo perché ci si trovava nella cornice storica della piazza di Palazzo Vecchio; molti turisti infatti oltre alle classiche foto alle statue e ai palazzi, attratti dallo schieramento dei mezzi Renault presenti in piazza, si fermavano incuriositi chiedere informazioni e a fare selfie.

I 70 veicoli a zero emissioni serviranno a sostituire fino al 60% del parco auto a disposizione degli uffici comunali. Oltre agli ZE di Renault a quattro ruote è anche prevista l’introduzione in flotta di scooter elettrici. Tutto questo, unito ad altri progetti, dedicate ai privati cittadini, ha come obiettivo entro il 2020 di ridurre le emissioni di CO2 di 90 tonnellate l’anno in città.

Ma questa iniziativa non è la sola nella direzione della mobilità elettrica effettuata dalla giunta fiorentina che, con una decisione lungimirante, ha disposto l’installazione di colonnine lungo le strade della città, portando così a più di 400 i punti di ricarica nel capoluogo toscano.

Firenze diventa di fatto la prima città italiana con il maggior numero di colonnine in rapporto al numero degli abitanti e della superficie.

Speriamo che presto, vista la vicinanza tra il sindaco di Firenze e l’attuale presidente del Consiglio, anche a livello nazionale si possa smuovere qualcosa, a partire da incentivi veri per l’acquisto di mezzi di chi voglia muoversi in elettrico.

Noi e i nostri lettori siamo ancora in attesa, altrimenti non ci resta che utilizzare i cavalli per andare a emissioni zero 😉

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here