Per innalzarsi e far centro ci vuole concentrazione, in Techeetah

Andre Lotterer, pilota di Techeetah, racconta in video come passa la giornata. Tanti hobby più o meno sportivi e più o meno collegati alla piste. La quinta stagione di Formula E sta per partire!

0
1644
Lotterer in un'auto dei tempi di Lauda
Lotterer in un'auto dei tempi di Lauda

Sta per partire la quinta, rivoluzionaria stagione di Formula E, e i piloti si fanno sentire. Andre Lotterer di Techeetah ha rilasciato un bellissimo video incentrato sulla sia attività in allenamento e nel tempo libero, e non sulla Formula E come abbiamo visto per la BMW Andretti e per la Venturi. “Di solito inizio le giornate allenandomi”, inizia il pilota Techeetah.

“Faccio un po’ di stretching, yoga, esercizi per la respirazione. Più ti alleni per aumentare la resistenza o la potenza, più dovresti cercare di mantenere un buon equilibrio e aiuta a prevenire gli infortuni”.
Il suo allenatore, Helmut, lo ha aiutato a sviluppare una gran forza, sia mentale che fisica. “Gran parte dei miei successi li posso dedicare a lui: è una vera auto da corsa”.

Scalare per passione

Per sopportare la spinta laterale, è necessaria una macchina specifica, ideata da Technogym e Michael Schumacher circa 20 anni fa. In una normale sessione di due ore, l’atleta solleva circa 100 tonnellate.
“È una tortura”, scherza Andre, perché tu puoi anche contare le serie, ma in realtà vai avanti fino allo sfinimento, finché non ce la fai più”.
Tutto ciò che ci racconta della sua giornata è rivolto ad aumentare la forza fisica o mentale.
“Arrampicarsi è bellissimo… hai la vita nelle mani!”, dice durante una sessione in Tirolo, Austria. “Provo a fare allenamenti lunghi una settimana per tre o quattro volte durante l’inverno”.

Fotografia e armi sportive

Anche negli hobby si può trovare il modo di mantenersi attivi. La fotografia lo ha attratto fin da giovane, ma “ai tempi della pellicola ho lasciato perdere, per riprendere in un momento successivo”.
“La Formula-E ha un calendario fantastico, quindi provo sempre a prendermi un giorno o due dopo la gara, per fare un po’ di fotografia di strada o immortalare panorami bellissimi”. Con la fotografia “puoi lasciar vagare moltissimo la tua mente mentre scatti”.

Un altro hobby è quello delle armi sportive. “Sparo da otto anni. Sparare è un’ottima combinazione per controllare le emozioni e concentrarsi. Non si può fare cardio push tutto il giorno!”

Andre Lotterer in un primissimo piano
Andre Lotterer in un primissimo piano

Le dimensioni dell’abitacolo

“Le auto d’epoca sono uno dei miei hobby”, dice partecipando al Goodwood Revival, una manifestazione dedicata alle corse vintage. “Tutte le volte che vedo un pullmino Volkswagen T-1 penso che prima o poi lo comprerò”.

Parlare di auto riporta il pilota Techeetah sulla Formula E, in particolare sull’abitacolo. “Noi oggi gareggiamo con l’Halo che è sicurissimo”, dice Lotterer, ricordando il cambiamento nel tempo. “Quando ho iniziato a correre sulle auto da Formula-E dovevo comprimermi tantissimo, perché le auto erano molto più piccole. Poi iniziarono a fare la monoscocca più grande, per ragioni di sicurezza. Ricordo che Hunch Duke mi disse che aveva tagliato la punta delle scarpe! Essendo molto alto, toccava il piantone dello sterzo con la punta dei piedi”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here