Il Governo Renzi svolta: basta auto blu, da oggi solo auto elettriche nei ministeri

0
1820

Offensiva del neo premier Renzi contro le vetture a motore termico. Dopo l’asta su eBay, tutte le auto blu saranno presto sostituite solo con auto più ecologiche elettriche e ibride

Un governo “del fare” che si dà davvero da fare, visto che dopo l’asta su eBay delle auto blu, è arrivato il momento della svolta green nella mobilità dei ministeri italiani. E, visto che di mobilità trattiamo, non stiamo parlando del solito “tram tram” delle riunioni settimanali tanto care a Renzi.

È arrivata giusto allo scoccare della mezzanotte del primo aprile, dopo un consiglio dei ministri fiume, la decisione di mettere al bando le auto termiche nei ministeri. I ministri e i funzionari viaggeranno in elettrico d’ora in poi, con grande soddisfazione del ministro Guidi, la prima sostenitrice di questa misura.

E se Sergio Marchionne prevede la piena occupazione negli stabilimenti italiani, portando però la Fiat, pardon la Fca, all’estero, ma aspettando il 2016 per lanciare le prime ibride negli Usa, Matteo Renzi tira dritto e ha deciso che, dopo le Maserati, le Thesis, le Alfa 166 e le Bmw Serie 5 messe all’asta su eBay, lo stesso destino sarà riservato a tutte le altre altre auto blu, a benzina e a gasolio, attualmente nella dotazione dei ministeri italiani.

Dovranno essere sostituite solo da vetture elettriche o ibride plug-in, secondo una tempistica al vaglio dell’autorità per la programmazione e il controllo.

Allo studio una postilla che prevede che l’1% della flotta dei ministeri debba essere ad idrogeno e nel giro di 2 anni saranno installate nella Capitale di almeno 17 stazioni di ricarica, una per ministero più la presidenza.

Qualche novità anche nella mobilità aerea: dopo la visita del presidente americano Obama, il Governo italiano ha fatto qualche passo indietro sulla decisione di rallentare l’acquisto dei caccia bombardieri F35, ma ha spinto sull’acceleratore per l’acquisto di 35 Solar Impulse di nuova generazione, per compiti di pattugliamento e avvistamento incendi, oltre che per essere sperimentati anche nei “voli di stato”.

E se siete curiosi di sapere tutto sulle decisioni del consiglio dei ministri, cliccate qui per avere i dettagli di questa svolta green del governo Renzi.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here