Ford: obiettivo 100% auto elettriche nel 2030, intensifica gli investimenti in Europa

Dopo Cologna anche Valencia al centro della trasformazione all'elettrico di Ford, che nel sito spagnolo costruirà un motore ibrido e si occuperà dell'assemblaggio delle batterie

1

Obiettivi chiari in casa Ford per gli investimenti immediati. Già la metà del 2026, la Casa punta ad avere almeno una versione completamente elettrica o ibrida plug-in per il 100% della sua gamma di vetture in Europa. Lo step successivo, quasi immediato, è di arrivare al 100% di vetture elettriche entro il 2030. Per far questo ha messo in campo 22 miliardi di dollari, parte dei quali ovviamente riguarda l’impegno in Europa.

Il nuovo centro a Colonia è fulcro delle attività sull’elettrico di Ford in Europa, ed è atteso alla produzione del primo veicolo elettrico nel 2023. Dopo aver piazzato in Germania 1 miliardo di dollari, è ora la volta del sito di Valencia in Spagna, dove il costruttore americano investirà inizialmente per supportare la produzione di veicoli ibridi e ibridi plug-in nel Vecchio Continente.

Investimenti di Ford nella fabbrica di Valencia

Dalla fine del 2022, infatti, lo stabilimento di Valencia costruirà per l’Europa il motore ibrido Duratec da 2,5 litri, attualmente assemblato in Messico, che alimenta i modelli Kuga Plug-In Hybrid e Kuga, Galaxy e S-Max Full Hybrid. Il motore a benzina a ciclo Atkinson da 2,5 litri è il primo del suo genere a essere costruito da Ford in Europa e rafforza la presenza dei veicoli hybrid plug-in e completamente ibridi nell’attuale e futura gamma di veicoli del costruttore statunitense.

La struttura spagnola ha iniziato la sua attività a settembre dello scorso anno. Per potenziare la capacità di assemblaggio dei pacchi batteria a Valencia, Ford ha anche confermato lo stanziamento di ulteriori 5,2 milioni di euro dopo l’investimento iniziale di 24 milioni di euro (annunciato a gennaio 2020).

Esce di scena la Mondeo, si punta sulle versioni ibride plug-in

I passi di Ford nell’elettrico vedono un graduale cambio all’interno della gamma. Al momento l’offerta 100% elettrica è limitata alla flagship Mustang Mach-E, ma intanto le preferenze dei consumatori europei cambiano: nel 2020, il 39% delle vendite di auto Ford sono state Suv e crossover, con un aumento di otto punti percentuali rispetto al 2019. Ma è interessante notare che oltre il 50% dei clienti di Kuga acquista una versione Plug-In Hybrid.

Come risultato di questo crescente cambiamento nelle preferenze dei clienti, Ford cesserà gradualmente la produzione della Mondeo, la sua ammiraglia, a partire dalla fine di marzo del prossimo anno. Rimarranno invece in produzione S-Max e il confortevole Galaxy, le cui versioni completamente ibride sono state lanciate di recente.


Questa mailing list usa Mailchimp. Iscrivendoti ad una o più liste, contestualmente dichiari di aderire ai suoi principi di privacy e ai termini d'uso.

In ottemperanza al Gdpr, Regolamento UE 2016/675 sui dati personali, ti garantiamo che i tuoi dati saranno usati esclusivamente per l’invio di newsletter e inviti alle nostre attività e non verranno condivisi con terze parti.

1 COMMENTO

  1. Molto interessante la notizia che Ford stia investendo nel mondo delle vetture elettriche: la produzione di un motore ibrido di questa portata darà uno slancio positivo a tutto il settore dell’elettrico europeo. Questa novità potrebbe innescare anche uno slancio positivo negli investimenti in Europa da parte di altre case automobilistiche che si stanno focalizzando sullo sviluppo e sulla produzione di veicoli elettrici.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here