La produzione della Chevrolet Volt si ferma per 5 settimane

0
1301

General Motors ha deciso di fermare per cinque settimane la produzione della Chevrolet Volt negli Stati Uniti, vendite sono in crescita nei primi mesi del 2012, ma non raggiungono nel breve termine gli obiettivi previsti

Uno stop di cinque settimane alla produzione della Chevrolet Volt nella fabbrica di Detroit Hamtramck, dal 19 marzo fino al 23 di aprile. La decisione di General Motors avviene dopo che le vendite di febbraio avevano registrato numeri triplicati rispetto ad un anno fa (raggiunti i 1023 modelli venduti), che restano però inferiori alle aspettative del costruttore americano che ha previsto 60.000 unità prodotte nel 2012, dopo aver chiuso con 7.681 vendite il 2011 negli Usa.

Il 2 marzo scorso i 1.300 operai che lavorano sulla linea di montaggio della Chevrolet Volt hanno ricevuto una lettera che spiega la decisione  e in una nota un portavoce di GM, Michelle Malco, ha dichiarato che si è reso necessaria il blocco della fabbrica per mantere la produzione in linea con la richiesta del mercato.

Sono infatti circa 6.300 le auto rimaste invendute, e questo numero consente di coprire con facilità le vendite fino a oltre la metà di quest’anno, se gli ordini rimarranno gli stessi.

Una decisione a cui guardano con attenzione molte case automobilistiche, a partire da Ford attesa a breve al lancio delle versioni elettriche plug in.

Un mercato che, a detta di molti, ha grandi potenzialità, ma soffre ancora di diversi punti di criticità, a partire dal prezzo di acquisto delle auto, che tiene lontano il grande pubblico anche a dispetto degli incentivi che l’ammistrazione Obama promuove per sostenere la domanda.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here