La stazione di ricarica più vicina? Ecco l’app di Ford per trovarla

0
1192

Accordo fra Ford e MapQuest per realizzare una specifica applicazione di geolocalizzazione, disponibile per il mercato Usa

Fino a quando le elettriche e le ibride plug-in non avranno raggiunto una sufficiente autonomia in elettrico, le prime saranno costrette a un utilizzo di breve raggio, che ne penalizzerà il successo commerciale, mentre le seconde dovranno fare ricorso al motore termico per riuscire percorrere più di qualche chilometro.

A meno che non siano capillarmente presenti sul territorio delle stazioni di ricarica pubbliche.. e si sappia dove trovarle.

Se a costruire le stazioni devono pensare enti pubblici e gli stessi privati, come supermercati, centri commerciali e fast food (abbiamo già parlato di come questo stia diventando un vero e proprio business in forte crescita),  a indicare all’automobilista dove si trova la stazione più vicina provvede invece (per ora solo negli Stati Uniti) una apposita app per smartphone che Ford ha realizzato in collaborazione con MapQuest.

MyFord Mobile, questo il nome dell’applicazione, può già contare su un database di quasi 10mila stazioni di ricarica pubbliche (2 mila delle quali nella sola California); nel 2009 erano solo 2500.

Una funzione interessante dell’app consiste nel monitoraggio da remoto della ricarica del veicolo; potendo conoscere il livello delle batterie è così possibile pianificare orario e raggio degli spostamenti senza rischio di restare “a secco” prima di arrivare a destinazione.

Questo dovrebbe facilitare le cose per l’automobilista elettrico delle principali aree urbane negli Usa; un altro importante aiuto viene poi dai progressi che Ford sta facendo per la riduzione del tempo di ricarica completa, che per la Focus elettrica è di 4 ore mentre nel caso della plug-in C-MAX Energi, di prossimo lancio sul mercato, tale tempo si riduce ad appena 2 ore e mezza.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here