L’esperienza di Buemi per la vittoria a Punta del Este in Formula E

0
914

Lo svizzero chiude primo davanti a Piquet e a di Grassi, ancora una volta sul podio e sempre più saldo in testa alla classifica piloti. Ottimo quarto posto per Jarno Trulli

Le monoposto elettriche che danno vista al campionato di FormulaE appassionano sempre più spettatori, a riprova del fatto che utilizzare la formula del motorsport per promuovere la mobilità elettrica sia una scelta vincente.

La terza gara di FormulaE, a Punta del Este, è stata caratterizzata da tanti colpi di scena, safety car in pista ma anche penalizzazioni per i piloti, il che si è tradotto in una classifica sempre in evoluzione che ha tenuto incollati davanti allo schermo gli appassionati.

Rispetto alle prime due di Pechino e Putrajaya abbiamo assistito a qualche sorpasso in meno, ma lo spettacolo dato dall’imprevedibilità e dal rischio della competizione in un circuito cittadino, con diversi baci delle auto “a muro”, ha regalato emozioni per gli spettatori.

Vittoria per Buemi, Di Grassi sempre più saldo in testa alla classifica piloti

Analizzando la gara salta all’occhio un dato fondamentale: l’esperienza nel saper gestire l’auto e una strategia all’attacco, ma senza esagerare, sono state le carte vincenti che hanno permesso al pilota svizzero del team edams Renault, Sebastien Buemi, di portare a casa la prima vittoria.

Ingredienti che sono forse mancati ad un velocissimo Jules Vergne, arrivato sulla monoposto del team Andretti pochi giorni prima della gara in Uruguay, è stato capace di ottenere la pole al mattino e ad essere nelle prime posizioni per buona parte della gara, salvo poi fermarsi per il cedimento della sospensione mentre era in lotta per il primo posto con Buemi. È però da sottolineare come al momento del ritiro la batteria della sua monoposto fosse al di sotto del 20% della carica, quando quasi tutti i piloti ne avevano risparmiato almeno un 10% in più. 

In testa alla classifica piloti è sempre più saldo Lucas di Grassi, il pilota brasiliano del team Abt, che ha chiuso al terzo posto ed è sempre riuscito ad andare sul podio nelle prime tre gare, mentre a punta del Este ha chiuso al secondo posto l’altro brasiliano, Piquet jr.

Quarto posto e primi punti per Jarno Trulli

Ottima la gara di Jarno Trulli, che senza strafare è rimasto sempre tra gli otto piloti in testa ed ha chiuso al quarto posto difendendo con una guida pulita la buona posizione conquistata nelle qualifiche e beneficiando degli errori e incidenti degli altri piloti. 

Arrivano così i primi punti nella classifica piloti e costruttori, peccato per Michela Cerruti che aveva tutte le carte per poter arrivare entro il decimo posto, quindi a punti, ma una penalizzazione l’ha relegata al dodicesimo.

Qui di seguito due video con il riassunto degli highlight della gara di Punta del Este e la registrazione completa più sotto. A risentirci il 10 di gennaio per la tappa in Argentina a Buenos Aires.

I momenti salienti della gara a Punta del Este

L’integrale della gara di Punta del Este

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here