Litio: la disponibilità di batterie affidabili migliora anche le infrastrutture critiche

0
La tecnologia delle batterie sviluppata per gli EV evolve in tutti i settori, portando benefici anche alle infrastrutture di elaborazione e trasmissione dati
Ioni sotto controllo su device di qualsiasi form factor

Per quanto possano essere importanti, i motori elettrici non sono l’unico componente da alimentare, neanche nel mondo delle batterie. L’innovazione sta ora attraversando anche altri settori, tra i quali quelli informatici. La rivoluzione delle tecnologie agli ioni di litio è iniziata diversi anni fa nei data center e oggi sta interessando anche il settore delle telecomunicazioni. Questo non è un caso, poiché le batterie agli ioni di litio hanno numerosi vantaggi rispetto alle tradizionali batterie al piombo-acido regolate da valvole (VRLA). Le batterie agli ioni di litio hanno una densità di potenza superiore, pesano meno, durano di più, si ricaricano più velocemente, non emettono gas, consentono il monitoraggio integrato e hanno un costo totale di proprietà (TCO) inferiore.

Mentre altre fasce di mercato sperimentano soluzioni al sodio in attesa dell’elettrolita solido, nei data center e nelle telecomunicazioni l’uso delle batterie agli ioni di litio (Li-ion) è in crescita. Già impiegate nei gruppi di continuità, nel 2025 saranno il 38,5% del mercato delle batterie per data center, in forte crescita sul dato 2020 (+15%) (Dati Frost & Sullivan). Una crescita ancora più rapida è da attendersi in altri ambienti come le celle 5G.

Parallelamente alla diffusione della tecnologia specifica, aumenta anche la capacità di gestione e prevenzione. Anche NetSure Control Unit (NCU) di Vertiv cambia il mercato delle batterie. La NCU può funzionare con batterie agli ioni di litio o VRLA e offre funzionalità di monitoraggio avanzate che consentono ai gestori di rete di anticipare i problemi  Con questo approccio, l’azienda ritiene di risolvere la maggior criticità del litio (rispetto al piombo) in caso di incendi.

Questi sono i principali vantaggi che stanno facendo delle tecnologie agli ioni di litio un’opzione sempre più popolare anche nel settore delle telecomunicazioni, in particolare nell’area dei dispositivi di connessione. Il cambiamento è stato graduale, ma le stesse tendenze verso la riduzione del rischio che per molti anni hanno consentito il dominio delle batterie VRLA, ora stanno determinando il passaggio alle tecnologie al litio poiché queste aumentano l’efficienza dell’intera rete. E la connessione in rete è oggi essenziale per qualsiasi tipo di veicolo, indipendentemente dal motore o dal terreno.

Le batterie al litio hanno una larga diffusione anche nel mercato delle infrastrutture, soprattutto al crescere della potenza richiesta e alla necessità di offrire servizi di smart-grid che non sarebbero supportati dalle batterie tradizionali”, ci ha detto Jim Wiemer, Director Offering Management di Vertiv.

All’interno della gamma Vertiv, gli UPS trifase Liebert EXL-S1 e i Liebert Trinergycube sono già dotati delle nuove batterie agli ioni di litio, mentre i Liebert ITA2 sono compatibili. “Continueremo a supportare anche le batterie al piombo e stiamo sviluppando con ulteriori tecnologie innovative”, ha concluso Wiemer.

Dal piombo al litio

Le batterie agli ioni di litio offrono funzionalità innovative, come i sistemi integrati per la gestione delle batterie (Battery Management System, BMS) che le soluzioni VRLA non sono in grado di eguagliare. Le VRLA continuano a essere funzionali come dispositivo ad alto impatto e possono anche rappresentare la scelta ottimale per alcune applicazioni, ma le capacità degli ioni di litio sono di gran lunga superiori.

La soluzione Vertiv NetSure Control Unit (NCU) rappresenta una vera rivoluzione sul mercato, in grado di funzionare sia con batterie agli ioni di litio, sia con batterie lead acid, oppure in una modalità di monitoraggio avanzata che si interfaccia con il sistema di gestione delle batterie per rilevare i dati principali e le segnalazioni dal sistema di gestione BMS e integrarli nella NCU. Collaborando tra loro, questi sistemi controllano le batterie agli ioni di litio in tutta la rete, monitorando i loro livelli e gli episodi che impattano sul risparmio energetico, anticipando gli eventuali problemi per garantire prestazioni più affidabili delle batterie. È possibile effettuare un monitoraggio delle batterie VRLA, ma questo comporta sempre una soluzione di terze parti, con aumento dei costi e della complessità a ogni implementazione.

Gestione proattiva dei guasti

Le funzionalità di intelligenza offerte dalle batterie agli ioni di litio sono più che mai fondamentali nelle reti moderne, che sono in continua crescita e aumento di densità. Con la NCU di Vertiv e le batterie agli ioni di litio, gli operatori hanno una visione chiara del livello della batteria in ogni sito, del loro funzionamento, delle richieste di intervento e dei dati relativi alle prestazioni, con la possibilità di reagire ai guasti prima che si verifichi un’interruzione del servizio. Mentre le batterie VRLA smettono di funzionare improvvisamente e di solito senza sintomi evidenti, le batterie agli ioni di litio subiscono un progressivo deterioramento, consentendo agli operatori di gestirne la sostituzione con le nuove batterie in modo sicuro e protetto. Questo è un vantaggio inestimabile, soprattutto se si estende alle migliaia di siti che si trovano in una rete standard.

La tecnologia delle batterie sviluppata per gli EV evolve in tutti i settori, portando benefici anche alle infrastrutture di elaborazione e trasmissione dati
Lista delle sigle usate in questo articolo


Questa mailing list usa Mailchimp. Iscrivendoti ad una o più liste, contestualmente dichiari di aderire ai suoi principi di privacy e ai termini d'uso.

In ottemperanza al Gdpr, Regolamento UE 2016/675 sui dati personali, ti garantiamo che i tuoi dati saranno usati esclusivamente per l’invio di newsletter e inviti alle nostre attività e non verranno condivisi con terze parti.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here