Nuovi dettagli sulla Hyundai Ioniq 5

Scopriamo le dimensioni e qualche dettaglio in più sul modello elettrico di casa Hyundai molto atteso sul mercato

0
Hyundai Ioniq 5

Grazie al fatto che la filiale austriaca di Hyundai, per un breve periodo, ha accettato un numero limitato di prenotazioni per la Ioniq 5, sono emerse interessanti informazioni tecniche su questo importante modello prossimo al debutto, e che, come abbiamo già sottolineato, alzerà l’asticella delle aspettative sotto numerosi punti di vista.

Confermato innanzitutto che l’autonomia sarà di 450 km (nel modello da 58 kWh) e che la vettura sarà costruita sulla nuova piattaforma E-GMP, con una lunghezza di 4,64 metri, larghezza 1,89, altezza 1,60 e passo di ben 3 metri (misura, quest’ultima, di particolare importanza per le auto elettriche per consentire l’installazione di batterie di grande capacità).

Le caratteristiche di Hyundai Ioniq 5 First edition

Il modello di lancio si chiamerà First Edition e avrà un powertrain a doppio motore e trazione integrale con 313 CV e un’accelerazione 0-100 in 5.2 secondi, oltre alla chicca del Solar Roof di serie. Si parla anche di una versione con batteria da 73 kWh che avrà invece un’autonomia WLTP di 550 km.

La ricarica potrà avvenire in AC a 2,3 kW da normale presa Schuko domestica, oppure in AC fino a 11 kW da colonnina mono o trifase, mentre un vero salto di qualità si avrà per quanto riguarda la ricarica in DC, che si avvarrà della tecnologia 800 V implementata, ad esempio, dalle colonnine Ionity e dalla Porsche Taycan, e consentirà di caricare dal 20 all’80% in soli 15 minuti.

Data l’autonomia di 450 km, questo significa recuperare 270 km di autonomia in 15 minuti, e quindi un tasso di recupero di autonomia medio di 1080 km/h, simile a quello della Model 3 Long Range collegata a un Supercharger V3, che nel nostro test ha recuperato 250 km nei primi 10 minuti (corrispondenti a un tasso medio di 1250 km/h) partendo dal 5% di SoC, mantenendo un tasso di incremento autonomia compreso fra i 1000 e i 1640 km/ora nella fase fra l’8% e il 30%, e fra 570 e 1000 km/ora nella fase fra il 30% e il 55%.

La prestazione della Ioniq può sembrare inferiore a quella della Model 3 Long Range, ma considerando che la tecnologia delle celle è simile e che la dimensione del pacco batteria è di 58 kWh contro 75 (e la dimensione e parallelismo del pacco batterie giocano un ruolo importante nel determinare la potenza di ricarica sopportabile), è invece da considerare un risultato di tutto rilievo. Il confronto, infatti, andrebbe fatto con la Tesla Model 3 Standard Range Plus, la cui batteria ha una capacità simile a quella della Ioniq e che, non a caso, al Supercharger V3 non può raggiungere i 250 kW consentiti alla Long Range da 75 kWh, ma solo 170 kW, con una proporzionalità quasi esatta rispetto alle dimensioni del battery pack.

Nella prima metà di febbraio chi si è prenotato potrà scegliere il colore e piazzare l’ordine, per consegne previste a metà 2021.


Questa mailing list usa Mailchimp. Iscrivendoti ad una o più liste, contestualmente dichiari di aderire ai suoi principi di privacy e ai termini d'uso.

In ottemperanza al Gdpr, Regolamento UE 2016/675 sui dati personali, ti garantiamo che i tuoi dati saranno usati esclusivamente per l’invio di newsletter e inviti alle nostre attività e non verranno condivisi con terze parti.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here