Peugeot porta l’ibrido diesel anche sulla 508

0
1159

Con la 508 RHX Peugeot continua nel solco tracciato dalla 3008 Hybrid 4, portando la motorizzazione ibrida con motore termico diesel anche sulla berlina. Selezionando la modalità Zev, utilizzando quindi il solo motore elettrico, si possono percorrere fino a 4 Km. Interessante il valore di CO2 che si attesta a 107 g/kmPeugeot continua sulla strada che ha tracciato per prima e in cui resta ancora la sola: quella delle motorizzazioni ibride “diesel-elettrico”. Gli altri costruttori, invece, continuano a sviluppare soluzioni “benzina-elettrico”.
Così, dopo aver presentato lo scorso anno il crossover 3008 Hybrid4 è ora la volta della 508 RXH. In questo caso si tratta della berlina a trazione integrale da 200 CV, capace di percorrere fino a 6 km sfruttando esclusivamente energia elettrica. I consumi dichiarati nel ciclo misto sono inferiori a 4,1 litri/100 km, con emissioni di CO2 che non arrivano a 107 g/km. Ecco le caratteristiche dei due propulsori della 508 RXH. Anteriormente è montato l’unità 2.0  HDi FAP HYbrid4 da 120 kW (163 CV), e 300 Nm di coppia massima.
Dietro, invece, c’è il compatto motore elettrico di tipo sincrono a magneti permanenti. Eroga 20 kW (27 CV), con un picco di 27 kW (37 CV). La coppia generata in continuo è di 100 Nm, che sale a 200 Nm nella fase di picco. Se usati in parallelo, la potenza massima dei due motori arriva a 147 Kw (200 CV) e 450 Nm. Il sistema conta sul dispositivo di recupero d’energia che accumula l’energia cinetica generata in frenata e in rilascio.
Non manca, naturalmente, il dispositivo Stop & Start.
Da notare che – in modalità Sport – la 508 RXH può scattare da 0 a 100 km/h in soli 8,8 secondi e riprendere da 80 a 120 km/h in soli 6,6 secondi. In modalità Auto, invece, è il software di gestione che stabilisce che tipo energia utilizzare: se quella del motore a tradizionale o quella dell’elettrico e la ripartizione della coppia tra l’asse anteriore e quello posteriore. Infatti la trazione non è di tipo integrale permanente (che mal si concilia con la necessità di limitare i consumi). Sulla 508 RXH la ripartizione della coppia può arrivare fino al 40 % sul retrotreno a bassissima velocità e si modifica in funzione delle condizioni di aderenza e dell’andatura. Significa che le centraline elettroniche si incaricano di gestire l’apporto di motricità fornito alle ruote posteriori per limitare il consumo di energia. Chi è al volante può anche selezionare la modalità “ZEV” (Zero Emission Vehicle), che permette di muoversi esclusivamente utilizzando la propulsione generata dal motore elettrico. Peugeot dichiara fino a 4 km di autonomia viaggiando a circa 60 km/h.
La modalità 4WD, infine, è quella che prevede il funzionamento sincrono dei due motori: quello tradizionale per la trazione sull’asse anteriore e quello elettrico per il ponte posteriore in modo da garantire la massima motricità.Per offrire al guidatore l’esatta percezione del funzionamento dei due motori, lo schermo da 7 pollici inserito nella strumentazione mostra in tempo reale una serie di informazioni. Si va dall’indicatore elettronico a 8 tacche che testimonia la carica della batteria allo strumento che ne definisce il suo funzionamento:  Carica (recupero di energia), Eco (gamma di funzionamento ottimale), Power (% di potenza elettrica utilizzata).

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here