Proiezione GreenStart: i fondi dell’incentivo Regione Lombardia hanno i giorni contati. Probabilmente 12

Procedendo di questo passo i fondi stanziati da Regione Lombardia per il 2020 per passare a un'auto green si esauriranno ben presto

2
467
incentivi Lombardia fondi

Torniamo sul tema dell’andamento del consumo dei fondi dell’incentivo (esattamente il “bando rinnova autovetture”) rivolto da Regione Lombardia ai privati per l’acquisto di auto a basso inquinamento, con contestuale rottamazione o radiazione di auto inquinante.

Un nostro lettore, che ringraziamo, ci ha riferito di aver ricevuto oggi 7 novembre da Regione Lombardia l’informazione che finora sono state ricevute “oltre 1800” domande corrispondenti a “oltre 12 milioni” di euro. Un dato che fa sobbalzare, e chi ha seriamente l’intenzione di rientrare fra i beneficiari farà meglio ad affrettarsi: ormai siamo quasi al photofinish!

Incentivo in Lombardia, bisogna correre per rientrare in quello 2020

Questo dato va messo in prospettiva con quelli finora a noi noti, ossia:

  • 1 giorno dopo l’avvio del bando erano arrivate oltre 400 domande per oltre 3 milioni di euro: ammontare medio 7500 euro
  • 10 giorni dopo l’avvio del bando erano arrivate 1022 domande per oltre 7 milioni di euro: ammontare medio per domanda 6850 euro (quindi con un aumento della quota di auto ibride, plug-in o termiche), domande medie 102 al giorno, consumo fondi medio 700mila euro al giorno.
  • 14 giorni dopo l’avvio del bando erano arrivate oltre 1300 domande per un ammontare sconosciuto, ma da noi stimato in 9 milioni di euro; domande medie 92 al giorno.
  • infine ad oggi, 23 giorni dopo l’avvio del bando, sono arrivate oltre 1800 domande per oltre 12 milioni di euro: ammontare medio per domanda 6666 euro, consumo medio giornaliero fondi 520mila euro, domande medie al giorno 78.

Si nota che l’importo medio per domanda è in continuo calo, segno che alle elettriche (8mila euro di incentivo) si sta accompagnando un crescente numero di plug-in, ibride e termiche, per le quali l’incentivo è minore e ha l’effetto di “diluire” la media. Ma queste categorie di vetture sono più vendute rispetto alle elettriche, quindi il numero di domande resta sostenuto e cala meno velocemente che se il bando fosse riservato alle sole elettriche, un po’ di nicchia.

Estrapolando da questa tendenza si può prevedere che il completo consumo dei fondi (18 milioni totali, 6 milioni ancora da consumare) sarà raggiunto entro 12 giorni circa, ossia verso il 20 novembre. In poche parole: conviene affrettarsi. 

Poche speranze per chi ha prenotato la Volkswagen ID3

Peccato per i pre-bookers lombardi della ID3, in quanto, secondo le notizie disponibili, la vettura sarà ordinabile solo “a partire da dicembre”: quindi verosimilmente quando l’incentivo regionale sarà purtroppo già esaurito.

Di conseguenza il prezzo “effettivo” della ID3 1st Edition risulterebbe 8mila euro maggiore rispetto a quello che avrebbe potuto essere se la vettura fosse stata “almeno ordinabile” durante il periodo di apertura del bando. L’effetto non è trascurabile, dato che i “poco sotto i 40mila euro” della 1st Edition versione base “senza incentivo regionale” risultano “pericolosamente” vicini ai circa 42.500 euro di una Tesla Model 3 Standard Range Plus “con incentivo regionale” (In entrambi i casi va poi detratto l’Ecobonus statale).

Tornando alle dinamiche del bando, è da notare che avendo da tempo esaurito i 5 milioni di fondi 2019 (probabilmente la soglia era stata superata già intorno al 23 ottobre), le domande ammissibili che sono state presentate successivamente riceveranno l’incentivo su fondi del bilancio 2020.

Per quanto riguarda “quando” chi ha fatto domanda saprà se la sua domanda è stata accolta e quale posto ha in graduatoria, non ci sarà molto da attendere. Le prime risposte arriveranno il 15 gennaio (le somme saranno erogate successivamente). Le date delle finestre di presentazione delle domande e relativo termine di conclusione dell’istruttoria tecnico-formale con pubblicazione della graduatoria sono definite nel bando (riportiamo solo quelle fino al 29 novembre, ritenendo che i fondi si esauriranno prima di tale data e quindi il bando sarà chiuso, a meno che Regione Lombardia non decida di rifinanziarlo, cosa che però realisticamente non sarà decisa che nel 2020 sul nuovo bilancio):

2 COMMENTI

  1. Grazie per l informazione. Quindi sostanzialmente chi ha inviato la richiesta dell incentivo prima del 7 novembre se la vedrà accetta al 100% giusto?

  2. Dato che i fondi complessivamente disponibili (2019+2020) erano di 18 milioni e che al 7 novembre a quanto dichiarato ne risultavano consumati solo 12 milioni, i fondi a quella data c’erano. Poi se una domanda verrà accettata o meno dipenderà anche dall’esito dell’istruttoria formale-tecnica che gli uffici della Regione faranno: documenti in regola, sconto venditore 12% o (per le elettriche pure) 2mila euro applicato e visibile in fattura o (per le elettriche) in ordine acquisto, bollo auto vecchia pagato, residenza in Lombardia, tempistiche rispettate (per le elettriche, max 180gg per perfezionare la pratica comunicando la targa del veicolo nuovo), rottamazione (o radiazione per esportazione) effettivamente effettuata entro i tempi, eccetera.
    Addirittura, se Regione Lombardia manterrà aperto il bando anche oltre la data di esaurimento dei fondi a disposizione, qualcuno che abbia presentato domanda con condizioni tutte soddisfatte ma fondi esauriti al momento della presentazione della domanda verrebbe messo in graduatoria e potrebbe accedere all’incentivo qualora qualcuno di quelli “davanti a lui in coda” risultasse non avere diritto e si vedesse respingere la propria domanda, liberando posti e fondi per quelli dopo in coda. Infine, come abbiamo fatto notare, nella sua intervista prima dell’apertura del bando l’assessore Cattaneo già ventilava la possibilità di rifinanziare la misura in caso di successo. Il successo, come stiamo vedendo, c’è stato, quindi è possibile che un rifinanziamento venga deciso, però verosimilmente una decisione non potrà essere presa nel 2019 e sul bilancio 2019, dato che siamo già a novembre. Più probabile che, qualora la Regione decida davvero di rifinanziare il bando, una decisione al riguardo venga presa nel 2020 e su fondi del bilancio 2020.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here