Quando la strada si fa dura le auto elettriche battono le termiche

0
3899

Le elettriche in difficoltà nei tratti impegnativi? Solo un luogo comune, ecco tre esempi di come vanno in alta montagna, sulla neve e nel guado di un tratto d’acqua

Guidare un’auto a zero emissioni non significa affatto dover rinunciare a un mezzo pratico e polivalente. Lo dimostrano tre esempi sorprendenti (ma non troppo, a ben pensarci).

Nella guida ad altitudini elevate, per esempio, una ibrida può funzionare meglio di una termica, perchè meno sensibile alla scarsità di ossigeno nell’aria. È quello che hanno scoperto gli ingegneri Land Rover durante una spedizione dal Regno Unito all’India.

E sulla neve? In Scandinavia la già vendutissima Tesla Model S sta dimostrando che la sua combinazione di baricentro basso ed erogazione particolarmente lineare e progressiva di coppia favorisce la guida su neve e ghiaccio. 

Ma è nell’attraversamento dei guadi che le elettriche sorprendono. L’acqua è nemica dell’elettricità, si dirà: meglio girare al largo. E invece, guardate questo filmato che dimostra come una Nissan Leaf, strettamente di serie, è in grado di guadare 30 cm senza problemi, senza incorrere nei problemi di aspirazione d’acqua nel motore che possono invece capitare a una termica che abbia l’ingresso del filtro dell’aria posizionato troppo in basso.

E se si considera che per superare 50 cm occorre solitamente un fuoristrada, non si tratta di una prestazione da poco.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here