Schneider Electric, flotta aziendale elettrica entro il 2030

Con l'adesione a EV100 di The Climate Group la multinazionale francese accelera la transizione alla mobilità elettrica

0
554
Schneider_flotta_elettrica

Schneider Electric ha annunciato l’ingresso nell’iniziativa “EV100” di The Climate Group, che ha come obiettivo la riduzione dell’inquinamento da parte dei mezzi di trasporto, dichiarando di voler sostituire tutta la flotta aziendale, quasi 14mila veicoli in uso in più di 50 paesi, con macchine totalmente elettriche entro il 2030.

Il tutto mantenendo l’esperienza di guida per gli automobilisti il più confortevole e simile possibile alle auto termiche, ma è anche vero che per i dipendenti, il cambiamento non sarà una grande novità dato che per molti di loro l’auto elettrica fa parte della quotidianità.

Ecostruxure for eMobility, la ricarica di Schneider Electric

In fatto di ricarica di auto elettriche la società propone Ecostruxure for eMobility, un servizio end to end, che integra un servizio di consulenza a disposizione del cliente per una scelta consapevole secondo le differenti esigenze. Ha una gestione dell’energia e della microgrid per ottimizzare la ricarica aumentandone l’efficienza e diminuendone i costi, ha batterie di accumulo integrate e ha un sistema di manutenzione predittiva per diminuire il tempo di non funzionamento. Le stazioni di ricarica si chiamano EVlink e hanno una velocità di ricarica fino a 22 kW.

Con le start-up per accelerare la transizione alla mobilità elettrica

L’impegno nella e-mobilty, per Schneider Electric, non significa solo la sostituzione delle auto aziendali, ma anche la collaborazione con start-up come eIQ Mobility, che offre servizi di consulenza e software per l’elettrificazione delle flotte, DTS, che offre il servizio di logistica as a service e Volta, di cui Schneider è partner e investitore, che si occupa di modelli di business innovativi permettendo ricariche gratuite alle auto elettriche, in cambio di pubblicità, agli automobilisti e proprietari immobiliari.

L’adesione alle iniziative di The Climate Group

Si completa così un nuovo tassello nel percorso di sostenibilità dell’azienda che dal 2017 aveva aderito a due ulteriori progetti di The Climate Group: EP100 e RE100, entrambi focalizzati sul rallentamento dei cambiamenti climatici. EP100 mira a raddoppiare entro il 2030 la produttività dell’energia rilevata nel 2005, mentre RE100 prevede di arrivare a usare il 100% di energia rinnovabile entro il 2030.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here