Sistema di ricarica combinato da Volkswagen e Eaton

0
2305

Basato sul recente standard SAE per il connettore combinato AC/DC e relative modalità di funzionamento, il sistema VW-Eaton assicura versatilità e ottimi tempi di ricarica

Sono passati solo tre mesi dalla presentazione della nuova revisione dello standard SAE J1772 per un connettore di ricarica “universale” capace di supportare modalità in corrente alternata e continua, e già Volkswagen e il colosso energetico Eaton presentano per il mercato americano una soluzione basata sulla nuova tecnologia, di cui ci si aspetta una adozione generalizzata nel 2014, sotto il nome commerciale di CCS (Combined Charging System). E’ scontato attendersi a breve un analogo annuncio in Europa, dove anzi i modelli conformi al nuovo standard potrebbero apparire prima che negli USA.

L’infrastruttura di ricarica VW-Eaton non solo implementa il connettore ibrido, ma supporta anche tutte le modalità di ricarica previste dallo standard: ricarica normale in corrente alternata monofase, ricarica rapida in alternata trifase, ricarica normale in corrente continua per utilizzo domestico e ricarica rapida in corrente continua ad elevato amperaggio. Mentre gli schemi di ricarica in corrente alternata assumono che a bordo ci sia un circuito che converte la corrente in continua, gli schemi a corrente continua alimentano direttamente la batteria dell’auto senza interposizione di un caricabatterie a bordo (il che fra l’altro alleggerisce e semplifica l’auto, riduce il rischio di surriscaldamenti e incendi durante la ricarica e contribuisce a ridurre il prezzo di vendita.

Nel caso dello schema di ricarica rapida in corrente continua è stimata la possibilità di ricaricare in 30 minuti dell’80% una batteria di trazione di capacità tipica.

La stazione di ricarica ha una architettura modulare, con 5 elementi da 10 kW in grado di lavorare separatamente o insieme, supportando fra l’altro una modalità ridondata in cui l’apparato continua a funzionare, seppure a corrente ridotta, anche in caso di guasto ad uno degli elementi.

Il CCS è stato fin qui adottato da 8 costruttori americani ed europei; l’introduzione di stazioni di ricarica conformi con questo standard dovrebbe accelerare rapidamente sia in USA sia in Europa, ora che appare chiara e irreversibile la convergenza dell’industria automobilistica ed elettrica su una soluzione unica.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here