Il sogno sostenibile di Tesla: auto elettriche, batterie e tetti solari

Svelate le tegole fotovoltaiche per tetti che producono energia e il nuovo sistema di accumulo Powerwall2 che aumenta la capacità di immagazzinamento

2
7741

Ci sono anche tetti con tegole solari, nuovi sistemi di accumulo per le case e non solo auto elettriche nel prossimo futuro di Tesla, il costruttore della Model S, icona della rivoluzione elettrica a quattro ruote.

Lo ha rivelato in una conferenza nella notte italiana, Elon Musk, fondatore della società che sta svelando via via un sistema sempre più integrato, vera scommessa nel futuro verde della società, “tutti pensano a Tesla come a un costruttore di automobili elettriche – ha dichiarato Musk in conferenza -, in realtà noi stiamo accelerando l’avvento dell’era dell’energia sostenibile“.

Una scommessa che inizia a dare i propri frutti, visto che per la prima volta da 13 mesi in rosso, Tesla ha chiuso lo scorso trimestre in utile, anche grazie alla vendita di crediti Zev (Zero Emission Vehicle) alle case che hanno auto con alte emissioni di CO2.

Deve poi far fruttare l’acquisizione della controllata Solar City, per 2,2 miliardi di dollari, che si occupa di prodotti fotovoltaici in ambito domestico, un’operazione sulla quale molti storcono il naso ma che è fondamentale nella visione “verde” di Tesla che deve diventare sostenibile anche in ambito finanziario.

Le tegole fotovoltaiche per il tetto solare di Tesla

L’annuncio importante di questa notte è stato il tetto solare “Solar Roof”, con tegole che integrano un modulo fotovoltaico, eliminando così la necessità di installare antiestetici pannelli sui tetti stessi, Musk ha infatti dichiarato di voler far diventare i tetti solari “attraenti” come le auto.

Tegola solare Tesla
La tegola solare Tesla integra il pannello fotovoltaico al suo interno

La tegola solare non è certo un’assoluta novità, ma al solito Tesla si è spinta un po’ più in là. Utilizza infatti delle celle solari prodotte da Panasonic, coperte da una pellicola colorata, che dona la possibilità di caratterizzare il tetto, il tutto ricoperto da uno strato di vetro temperato che aumenta la resistenza all’usura e agli agenti atmosferici.

Lo strato di vetro a seconda dell’inclinazione permette il passaggio dei raggi del sole sul modulo o lascia trasparire il colore della tegola stessa. Che può essere completamente trasparente o grazie allo strato colorato si hanno così tegole che riprendono il colore tipico della terracotta, dell’ardesia o con una superficie personalizzata per meglio adattarlo al tetto della casa. Qui sotto Musk mostra una tegola con una finitura in terracotta, tipico delle case italiane.

elon-musk-tegola-solareSecondo le intenzioni di Tesla un tetto solare deve poter essere più resistente ma anche più economico, in fatto di costi, rispetto alla costruzione di un tetto normale e con il tradizionale consumo di elettricità annuale. Per le prime consegne delle tegole solari si dovrà aspettare la primavera del 2017.

Tesla Powerwall2, il sistema di accumulo intelligente e più capiente

Ma se i tetti solari producono energia, bisogna anche trovare un modo per stoccarla e l’annuncio del Powerwall 2, la nuova versione del sistema di accumulo casalingo di Tesla, va in questa direzione.

Installabile nelle abitazioni sia in esterni sia in interno, ha una capacità di 14 KWh, con l’inverter già integrato, Powerwall 2 è in grado di garantire per l’intera giornata il fabbisogno energetico di un’abitazione di quattro stanze.

Ha un costo, negli Stati Uniti, di 5.500 dollari, interessante se si compara con i prodotti simili sul mercato che allo stesso prezzo danno la metà della capacità e spesso non hanno integrato l’inverter.

Tesla ha messo le fondamenta di quella che sempre più sembra essere la nuova rivoluzione elettrica.

 

2 COMMENTI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here