smartphone nel volante
Nella FFZERO1 lo smartphone si pu integrare nel volante

FFZERO1 di Faraday Future, svelato al Ces 2016 questa notte, è un mostro elettrico, un concept monoposto da 1.000 cavalli e trazione integrale, capace di guida autonoma e completamente interconnesso a partire dallo smartphone integrato nel volante.

E fino a qui nulla di nuovo sotto al sole: tanti produttori nelle fiere di settore fanno sfoggio di prototipi che non verrano mai messi in produzione o prodotti in pochissimi esemplari destinati a sceicchi o paperoni occidentali.

Nel caso di Faraday Future il vero interesse si nasconde però sotto la carrozzeria, nella piattaforma variabile, denominata Variabile Platform Architecture (Vpa), che permetterà di costruire auto con uno o più motori elettrici e si fonda sul vano batterie composte di moduli in serie che possono variare nel numero per allungare o meno la vettura e la capacità di autonomia.

La piattaforma variabile per la costruzione di auto elettriche di Faraday Future

Dell’azienda si conosce poco, definirla una concorrente di Tesla è alquanto azzardato, FFZERO1 è solo un concept e non è prevista la sua produzione in serie, ma è una scommessa sul futuro la piattaforma e i 7 veicoli che Faraday Future ha intenzione di costruirci sopra nel prossimo futuro.

Di sicuro si sa che alle spalle ci sono i capitali dell’imprenditore cinese Jia Yueting, magnate dei video su Internet con Leshi TV e gli obbiettivi messi in campo sono ambiziosi: grazie a un finanziamento dello stato del Nevada di 350 milioni di dollari ha realizzato una fabbrica che a regime avrà 4.500 impiegati, già ora alcuni nomi di spicco hanno alle spalle esperienze passate in Tesla, General Motors e Bmw.

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here