GreenStart

Tacita T-Race, la moto da enduro elettrica tutta italiana

Realizzata da una start-up piemontese, la versione da competizione ha debuttato al Merzouga Rally in Marocco. E da marzo, grazie al T-Tour, si potrà provare in percorsi di grande bellezza nel paesaggio italiano

Tacita T-Race è una moto elettrica da enduro che ha debuttato allo scorso Merzouga Rally in Marocco. Finora è un prototipo assemblato artigianalmente in Italia, omologato come esemplare unico, ma gli obiettivi dichiarati sono la produzione ed il lancio sul mercato.

La filosofia di progetto è senza compromessi: Zero emissioni, zero rumore, ergonomia da moto vera e autonomia all’altezza. Fin dal nome, Tacita, infatti, deriva dalla dea greco-latina del silenzio, elemento distintivo della moto elettrica in funzione.

Spinta da un motore in corrente alternata, precisamente un asincrono trifase brushless (e quindi sostanzialmente esente da manutenzione), raffreddato a liquido come l’inverter che lo pilota (ma con circuiti separati), ha le condizioni ottimali di funzionamento fra i 40 e i 60 °C. La potenza nominale è di 8 kW e quella di picco di ben 24 kW; sono previste tre diverse mappature (Eco, Sport e Boost) per adattare la risposta alle diverse condizioni di guida.

Diversamente da quanto accade in altri veicoli elettrici che fanno affidamento solo sulla curva di coppia del motore elettrico, qui è presente anche un normale cambio di velocità meccanico. La modalità Eco è pensata non soltanto per contenere il dispendio energetico, ma anche e soprattutto per rispettare l’ambiente naturale nei percorsi cross-country in cui la moto può procedere senza scavare il terreno e non rovina i percorsi nè emette rumori fastidiosi che potrebbero disturbare gli escursionisti o gli stessi animali selvatici.

La batteria (in realtà strutturata come un insieme di quattro pacchi batterie, due anteriori e due posteriori, ospitati in quattro involucri di alluminio aeronautico ad alta resistenza per assicurare protezione dagli urti e dissipazione termica) è del tipo a polimeri di litio, con una capacità di 10,6 kWh (densità energetica di 167 Wh/kg) e la capacità di sopportare almeno 2.000 cicli di ricarica; l’autonomia nei percorsi di motorally affrontati in condizioni gara è di oltre 100 km. Sufficienti per una intera giornata di cross-country in compagnia di amici che impiegano moto tradizionali a motore termico.

Il caricabatterie portatile è da 1 kW, con il quale la ricarica avviene in circa 9 ore; è abbastanza piccolo per trovare posto nello zaino; opzionalmente è possibile ottenerne uno rapido da 3 kW, da impiegare però in postazione fissa, che riduce i tempi a 3,5 ore circa. Interessante anche la proposta di un carrello-appendice porta moto che funziona anche come stazione mobile di carica e immagazzinamento ad energia solare, grazie ai pannelli estensibili ad ala di gabbiano che ricaricano le batterie tampone incorporate, per una ricarica assolutamente “carbon free”.

A partire da marzo 2013 si potrà provare il piacere di guida nel silenzio e nel rispetto della natura su percorsi selezionati in Italia: dalle Alpi Marittime al Trentino, sulle pendici dell’Etna o sugli sterrati in Sardegna. 

Per maggiori informazioni visitare il sito: www.tacita.it

Copyright immagini: PoglianoImage


Questa mailing list usa Mailchimp. Iscrivendoti ad una o più liste, contestualmente dichiari di aderire ai suoi principi di privacy e ai termini d'uso.

In ottemperanza al Gdpr, Regolamento UE 2016/675 sui dati personali, ti garantiamo che i tuoi dati saranno usati esclusivamente per l’invio di newsletter e inviti alle nostre attività e non verranno condivisi con terze parti.
Exit mobile version