Tecnicar Genius, da Siracusa la prima auto elettrica siciliana

0
5859

L’azienda siracusana prepara il lancio della sua auto elettrica al prossimo Motor Show di Bologna, sul mercato a inizio 2013 ad un prezzo attorno ai 15.000 euro

Tecnicar Genius è una citycar elettrica progettata e costruita in Italia, più precisamente in Sicilia a Siracusa. Il debutto sul mercato è previsto a inizio 2013, mentre sarà possibile vederla in anteprima al Motor Show di Bologna dal 5 dicembre. Dedicata alla mobilità in ambito urbano è pensata per chi deve compiere brevi spostamenti o chi voglia superare le limitazioni delle Ztl, zone a traffico limitato, solitamente aperte alle auto elettriche.

Il prezzo non è stato ancora ufficializzato, ma si dovrebbe aggirare attorno ai 15.000 euro, dalle informazioni tecniche disponibili sul sito del costruttore, la Genius offre diversi motivi di interesse: innanzitutto la carrozzeria da microcar in vetroresina su telaio in acciaio zincato, ma con 4 porte (le posteriori incernierate sul retro), omologazione a 4 posti e pneumatici di misure standard (155/70 R13) e non da vettura “per campi da golf”.

Lunga 2.87 m e più alta che larga (1,69 m x 1.43 m), la vettura monta un motore elettrico trifase asincrono da 8 kW pilotato naturalmente da un inverter; il pacco batterie da 72V totali utilizza celle al Piombo-Gel. Non dichiarate la capacità e la potenza del pacco batterie, mentre il caricabatterie alloggiato a bordo si collega a una normale presa monofase da 220V. Il peso massimo a pieno carico dovrebbe aggirarsi sui 700 kg.

Il tempo di ricarica dichiarato è di 4-5 ore, a un costo di circa 1,50 euro, l’autonomia che si raggiunge è di 100 km, la velocità massima è di 80 km/h.

In base a un semplice calcolo, quanto sopra indicativamente corrisponde a 10 kWh di energia per una potenza di ricarica di 2 kW (alla portata quindi di un impianto elettrico domestico monofase 220V e, teoricamente, di una connessione mediante comune spina da 10A); ammettendo di viaggiare costantemente alla velocità massima, i 100 km di autonomia verrebbero percorsi in 75 minuti alla massima potenza. Il che è coerente con l’indicazione di un motore da 8kW. Piuttosto, la sezione frontale relativamente grande, abbinata a una aerodinamica che a prima vista non appare eccelsa, fa sorgere qualche dubbio sulla possibilità di raggiungere speditamente gli 80 km/h con un motore da soli 8 kW. Inoltre, data la tecnologia scelta per le batterie (piombo-gel), la densità energetica relativamente bassa (30-50 kWh/kg) implica che il pacco batterie dovrebbe pesare fra i 200 e i 300 kg. La società ha comunque comunicato che è allo studio l’utilizzo di batterie basate su elementi diversi, per raggiungere chilometraggi maggiori ma che non incidano pesantemente sul costo finale dell’auto.

Sistema frenante misto, con dischi all’avantreno e tamburi al retrotreno; sospensioni anteriori a ruote indipendenti secondo lo schema McPherson e posteriori ad assale rigido con balestre come elementi elastici. Per quanto riguarda la dotazione si segnalano cerchi in lega, vetri elettrici e chiusura centralizzata.

Tecnicar è un’azienda presente già da tempo nella produzione di mezzi da trasporto elettrici, in particolare dei trenini gommati che spesso si trovano nei parchi divertimento o nelle città turistiche. A gennaio oltre alla Genius, Tecnicar ha in progetto il lancio anche di un’altra microcar dedicata ad un pubblico più giovane e un autobus da 34 posti. Per i più curiosi non resta che aspettare il Motor Show di Bologna per toccare con mano le novità.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here