Tesla (e la Model 3) continuano a macinare record di vendite nel Q2 2021

Tesla è la prima casa costruttrice al mondo a vendere più di 200mila auto elettriche in un trimestre

1

Secondo dati diffusi da Tesla, a livello mondiale nel secondo trimestre 2021 sono state vendute 201.250 vetture e ne sono state prodotte 206.421: un record: Tesla è la prima casa costruttrice al mondo a vendere più di 200mila auto elettriche in un trimestre.

La parte del leone naturalmente la fanno i modelli 3 e Y (il dato è aggregato), con 199.360 vendite e una produzione di 204.081 unità. Volumi più che raddoppiati rispetto allo stesso trimestre 2020, in cui le unità vendute erano state 90.650: si era a inizio pandemia, eppure quel dato era solo il 5% in meno rispetto al Q2 2019, e in crescita rispetto al Q1 2020, mentre nello stesso trimestre Q2 2020 diversi car maker avevano lamentato, ad esempio negli Usa, una contrazione delle vendite anche del 30% anno su anno.

Oltre a essere nuovi record assoluti in generale per il mercato delle auto elettriche, le oltre 200mila unità nel Q2 2021 rappresentano ovviamente risultati record per Tesla, e questo, va sottolineato, nonostante gli arcinoti problemi di approvvigionamento sul mercato dei semiconduttori, che tutti i car maker, Tesla compresa, hanno lamentato fino alla nausea, ma che visti i risultati di vendite sembrano colpire alcuni più di altri (anzi viene sempre più il sospetto che i “periodi eccezionali”, come la pandemia e il chip shortage, comincino a essere usati sempre più spesso da chi è in difficoltà come pretesto per spiegare dati di vendita che forse sono fiacchi anche per altri motivi).

Anche sui singoli mercati nazionali le vendite di Tesla e di Model 3 in particolare fanno segnare continui record

Nel Regno Unito, in giugno Tesla ha venduto quasi 5.500 Model 3, ed è prima assoluta, anche rispetto alle motorizzazioni ibride o termiche: le 5.500 unità vendute a giugno rappresentano il triplo di quelle immatricolate in maggio, e quasi 1000 in più rispetto alla Volkswagen Golf o alla Ford Puma, rispettivamente la seconda e terza auto in classifica. Da inizio anno Tesla ha venduto oltre 15mila auto in UK: 7304 nel Q1 e 7767 nel Q2. Il market share delle auto elettriche in UK è salito dal 6.1% del 2020 al 10.7 del 2021 (fino a giugno). Le ibride sono cresciute, anche se meno delle elettriche, passando dal 6% all’8%. Le auto a benzina sono leggermente calate dell’1,7% mentre le diesel sono crollate del 34.7%. Il governo inglese ha fissato l’obiettivo, per il 2030, di vendere solo auto elettriche.

In Germania nel mese di giugno 2021 sono state vendute 4.466 Tesla, con una crescita anno su anno del 431% e una quota di mercato salita all’1.6%. Nel giugno 2020 le Tesla vendute in Germania erano infatti state solo 841 e il market share era stato dello 0.4%. Anche se la pandemia ha avuto un effetto sui volumi assoluti, non si può non osservare che con il progressivo normalizzarsi della situazione, il market share di Tesla è quadruplicato. Per gli altri invece, non solo per giustificare vendite in calo ma a volte anche per spiegare la chiusura provvisoria di qualche stabilimento, si parla sempre di chip che mancano. Viene da chiedersi se Tesla i propri chip li acquisti su Marte.

In Italia a giugno 2021 sono state vendute 984 unità della Model 3 che ha così superato la Fiat Nuova 500 (955). Seguono la Twingo (641), la Dacia Spring (618) e la Smart Fortwo (615), e più staccate la Volkswagen ID.3 (398), la Zoe (321), poi la e-208, la e-2008 e la Leaf. Le elettriche pure arrivano al 4.7% del mercato generale.

Secondo alcune fonti, la produzione Tesla per il Q3 2021 sarebbe già completamente “sold out” a causa del massiccio aumento di ordini. Negli Usa sembra inoltre che in particolare la produzione di Model Y Long Range sia già “sold out” fino a settembre.

Visti i trend attuali, e anche se la Gigafactory Berlino non dovesse entrare in produzione nel 2021 a causa dei ritardi nelle autorizzazioni, delle contestazioni locali e perfino degli attentati, è plausibile che il 2021 possa chiudersi con anche 900mila vetture vendute. Non dimentichiamoci che le vendite di Model S e X erano molto calate in attesa del lancio delle versioni Plaid, che attualmente sono in consegna (inizialmente in Nord America), e per le quali è stato ventilato l’obiettivo di arrivare a una produzione di 1.000 pezzi a settimana.


Questa mailing list usa Mailchimp. Iscrivendoti ad una o più liste, contestualmente dichiari di aderire ai suoi principi di privacy e ai termini d'uso.

In ottemperanza al Gdpr, Regolamento UE 2016/675 sui dati personali, ti garantiamo che i tuoi dati saranno usati esclusivamente per l’invio di newsletter e inviti alle nostre attività e non verranno condivisi con terze parti.

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here