Twizy Renault Sport F1, nata dal mondo delle corse

0
2563

Una versione con alettoni e assetto ribassato, l’originale concept Twizy Sport Renault F1 adotta il Kers per accelerazioni mozzafiato

Dimenticatevi per un attimo l’originale seppur compassato Renault Twizy, due posti in linea e quattro ruote con motore full electric che si può incontrare in molte città italiane, qui si sta parlando di un prototipo della Renault Twizy studiata per il mondo delle competizioni, una collegamento tra la F1 e i modelli in produzione. Perchè proprio nel reparto corse di Renault è nata l’idea di rendere sportiva la Twizy.

Assetto ribassato, alettoni avanti e dietro, volante specifico, un solo posto, gomme slick e aspetto aggressivo, ecco come si presenta Twizy Renault Sport F1. Il secondo sedile è stato tolto per far posto al sistema Kers, che è visibile grazie alla copertura trasparente che lo racchiude. La nuova Twizy va così ad aggiungersi alla gamma di Renault Rs, marchio che segnala l’assetto sportivo delle vetture del costruttore francese.

Il Kers, Kinetic Energy Recovery System, deriva dal mondo delle competizioni ed è quel sistema ausiliare che serve per recuperare energia per esempio durante la frenata. Il calore che si sprigiona in questa fase non viene così perso, ma contribuisce alla ricarica di una specifica batteria dalla quale si può trarre l’energia per aumentare le prestazioni del motore. Il Kers è composto da tre specifiche parti: Il motore elettrico (Mgu, motor-generator unit) collegato direttamente al semiasse, una batteria al litio specifica e l’unità di controllo del Kers, chiamato invece Kcu (Kers control unit).

Sulla Twizy Renault Sport F1 ci sono così due motori elettrici: oltre a quello originale da 17 cavalli /13 kW, c’è appunto il motore Mgu. Il Kers, come nella F1, viene attivato per un massimo di 14 secondi e in questo lasso di tempo la Twizy aumenta di sei volte la propria potenza, arrivando a 97 cavalli, 72 kW, per fare un termine di paragone l’accelezione è simile a quella della Megane Rs. 

Come sulle monoposto di Formula 1, una parte fondamentale della vettura è costituita dal volante, vero centro di controllo delle funzioni della vettura. Sulla Twizy Sport F1 il volante dispone per esempio di due ghiere per poter importare al meglio i valori del Kers, su sei livelli predefiniti da 10 a 60 kW. Un ampio display multipagina permette inoltre di visualizzare le informazioni sui parametri della vettura. 

Costruita nell’impianto di Valladolid in Spagna, sarà possibile vedere Renault Twizy F1 al Motoshow di Barcellona dal 9 al 19 maggio 2013. Non sappiamo ancora se ci sarà una competizione dedicata a questi bolidi elettrici, di sicuro un rollbar laterale sarà da prevedere per aumentarne la sicurezza.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here