La Serie 7 ibrida plug-in e le altre Bmw ibride a Ginevra

0
1434

Si allarga la proposta di auto ibride plug-in in gamma per Bmw che a Ginevra proporrà l’anteprima della Bmw 745e ibrida plug-in, in compagnia anche della nuova 330e berlina e della X5 xDrive 45e, tutte ibride plug-in e tutte con autonomie in elettrico superiori ai 50 chilometri.

Le versioni della Bmw Serie 7 ibrida plug-in

L’ammiraglia 745e è disponibile anche con passo lungo e trazione integrale: le versioni sono quindi 745e, 745Le e 745Le xDrive. Il motore termico è a benzina da 3 litri e, in combinazione con l’elettrico da 83 kW, eroga 290 kW per poter muovere facilmente la più grossa berlina Bmw.

Interessante l’autonomia in elettrico, almeno sulla carta: da 50 a 58 km in funzione della versione anche grazie alla batteria che raggiunge una capacità di 12 kWh (aumentata rispetto ai 9,3 della versione attuale). Il listino, già comunicato, parte da 106.400 euro.

Novità anche sull’X5 e per la Serie 3

Lo stesso powertrain, con trazione integrale, è sulla X5 xDrive 45e, che grazie a una batteria di ultima generazione offre un’autonomia in elettrico fino a 80 km. Al momento non sono stati ufficializzati i principali dati tecnici, che saranno disponibili prima della commercializzazione prevista a partire da agosto 2019.

Più abbordabile per il mercato italiano la 330e berlina ibrida plug-in: il quattro cilindri da 2 litri a benzina è accoppiato a un motore elettrico da 50 kW per una potenza complessiva di 185 kW. La batteria da 12 kWh consente un’autonomia fino a 60 km, con emissioni nel ciclo WLTP di 1,7 g/km di CO2. Trazione posteriore, cambio automatico a otto marce e accelerazione da 0 a 100 km/h in 6″ completano il quadro tecnico. Disponibile da luglio 2019.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here